Rubriche

Pagazzano, la fortezza che offrì rifugio a Petrarca e all’Innominato

Cosa può accomunare un paese della bassa pianura bergamasca, teatro di violenti scontri tra le fazioni più disparate dal Medioevo al ‘700, e il grande poeta toscano Francesco Petrarca che ha condiviso con generazioni di studenti il proprio amore per Laura? Un castello. Ovviamente non un castello qualunque, ma lo splendido maniero di Pagazzano, appartenuto...
Per saperne di più

Casinò di S. Pellegrino, fate una puntata anche con la roulette ferma

Fare una puntata può avere diversi significati. Per esempio fare una scommessa, oppure fare una piccola deviazione per visitare una località. Nel caso di San Pellegrino Terme ha significato, in passato, entrambe le cose. Raggiungere la località, e in particolare il suo Casinò. Oggi degno di una "puntata" anche da chiuso, edificio capace di attirare,...
Per saperne di più

Accademia Tadini, a Lovere l’arte si specchia nel lago

Non c’è bisogno di raggiungere il Louvre di Parigi o la Galleria Borghese a Roma per contemplare da vicino opere dello scultore che estrasse dal marmo bianco capolavori come Amore e Psiche o la splendida Paolina Bonaparte, mollemente adagiata su un giaciglio di pietra che flette sotto il peso del suo corpo. Ad una quarantina...
Per saperne di più

Tino Sana, l’arte del legno ha messo radici in un museo

Nessuno meglio di un falegname può raccontare il legno. Chi è abituato a guardarlo, impugnarlo, levigarlo e dargli forme sempre diverse, lo conosce come nessun altro, sa seguirne perfettamente le venature e scioglierne i nodi. Poi può decidere di tenere per sè tutte le sue conoscenze oppure di condividerle con gli altri. Condividere la passione...
Per saperne di più

Museo del tessile, viaggio nella storia dei tessuti

La capacità di un museo di attrarre visitatori dipende da molte cose. Da ciò che possono ammirare, ovviamente, ma anche dalla struttura che ospita gli oggetti esposti. Il Museo del tessile Martinelli Ginetto di Leffe offre entrambi: dalla sede, un vero opificio degli anni 60, agli strumenti di lavoro che consentono di rivivere le fasi principali...
Per saperne di più

Gandino, i merletti che il mondo sogna d’ammirare

Se mai servisse una conferma del fatto che l’Italia possieda un patrimonio artistico immenso, buona parte del quale, però, ancora pressoché sconosciuto ai più o troppo poco valorizzato, è sufficiente visitare gli edifici storici o i piccoli musei di borghi e cittadine sparse lungo tutto lo stivale. Gandino, comune della Valseriana a una ventina di chilometri...
Per saperne di più

Plasticarta, il sacchetto guida i clienti nel negozio

La valigia dei sogni è il titolo di un vecchio  film diretto dal regista Luigi Comencini, che racconta la storia di un ex attore del cinema muto deciso a salvare dal macero vecchie pellicole.  La borsa dei sogni è invece il titolo che si potrebbe dare a una modernissima storia imprenditoriale che ha come "set"...
Per saperne di più

Sportpiù, molto più che una palestra

Bicipiti enormi, pettorali duri come l'acciaio, addome tartarugato; fino a qualche anno fa erano questi i segni distintivi di qualsiasi frequentatore di una palestra. Per riuscire nell'impresa, bisognava sollevare manubri e bilancieri grondanti di dischi di ghisa in ambienti nei quali il sistema di areazione era sempre troppo poco efficiente. Per non parlare delle diete...
Per saperne di più

Amadei, il campione dei fioristi fa sbocciare l’evento

Per vincere la "partita della vita" una squadra di calcio deve poter contare principalmente su due fattori: la classe delle proprie "stelle" e la capacità di mettere in campo una formazione capace di esaltare le loro doti. In altre parole di fare "gioco di squadra". Accade anche nel lavoro: la capacità professionale di un "campione"...
Per saperne di più

Formaggio tipico di Branzi, il più amato dagli chef

Enrico Cerea, figlio di Vittorio e oggi uno dei più rinomati chef italiani, nel suo Relais da Vittorio, a Brusaporto, l'ha proposto con polenta di castagne, tuorlo d'uovo e crostini al burro di nocciola. Fabrizio Ferrari, del Roof Garden Restaurant, paradiso del palato posto, non a caso, in vetta all'hotel San Marco, ne ha fatto...
Per saperne di più

Geakoinè, le traduzioni fanno dialogare col mondo

"Le traduzioni sono come le donne. Quando sono belle non sono fedeli, e quando sono fedeli non sono belle". Parola di Joseph Louis François Bertrand, matematico francese che tradusse nella lingua di Dumas la teoria degli errori di Carl Friedrich Gauss. Un'affermazione che Maria Teresa Lodi, fondatrice di Geakoinè, società che da oltre 20 anni...
Per saperne di più