Sapori d’arte: storia e cultura della Val Seriana sono servite con un contorno da leccarsi le dita

Un viaggio alla scoperta degli autentici sapori del territorio attraverso luoghi dal grande valore storico-artistico e perle naturalistiche poco conosciuti ma di grande fascino della ValSeriana: questa è la filosofia che muove Sapori d’Arte, rassegna artistico-gastronomica annualeo che per celebrare la sua quarta edizione ha deciso di servire un “menù” di eventi ricco ed eterogeneo, in grado di affascinare sia gli appassionati di arte e cultura locale, sia gli amanti delle bellezze naturalistiche della ValSeriana, con un saporitissimo comune denominatore delle undici tappe in programma: le eccellenze enogastronomiche locali proposte in una degustazione di prodotti tipici caratteristici del territorio abbinata a ogni visita guidata. Undici appuntamenti, in calendario da maggio a luglio, che guideranno i partecipanti alla scoperta degli scorci meno noti, ma certo non per questo meno preziosi, di Albino, Ardesio, Casnigo, Cene, Clusone, Gromo, Leffe, Nembro, Parre, Villa d’Ogna e Villa di Serio. La rassegna prende il via mercoledì 1 maggio ad Ardesio con una visita guidata sulle tracce di don Francesco Brignoli, storico parroco della frazione di Bani, da cui il religioso ha preso il soprannome con cui è noto ai più: “Pret di Bà”. A Nembro il 5 maggio sarà invece possibile visitare la suggestiva Chiesa di Santa Maria in cui sono conservati resti databili al V-VI secolo dopo Cristo e tracce medioevali più recenti. Gli affascinati bassorilievi scultorei dell’artista Remo Ponti lungo la Via delle Pietre, la chiesa e il monastero di Sant’Anna saranno i protagonisti dell’a terza tappa, ad Albino sabato 11 maggio, mentre il 19 maggio a Leffe è in programma una visita guidata in cui antico e contemporaneo, arte e musica si incontrano in due luoghi dedicati alla creatività: il laboratorio di restauro dell’organaro Pietro Corna e il centro indipendente BACS, spazio espositivo di arte contemporanea, con la mostra personale dell'artista Patrizia Bonardi. Si prosegue poi il 26 maggio a Casnigo, con una visita guidata al Santuario della Santissima Trinità che permetterà di scoprire un gioiello artistico unico, conosciuto come “la Cappella Sistina della Bergamasca”. A far scoprire invece, al termine di ogni appuntamento, gli antichi sapori dei un tempo sarà il ricco menù di Sapori Seriani con le prelibatezze del territorio. Il 2 giugno a Villa d’Ogna l'appuntamento sarà nei saloni del novecentesco Palazzo Moroni di Ogna, lodevole esempio di architettura nobiliare nato come villa per la villeggiatura, mentre sabato 8 giugno a Gromo è in programma una piacevole passeggiata alla scoperta del caratteristico borgo montano di Boario con le sue piccole ma preziose contrade. Minuscoli borghi circondati da bellissimi paesaggi così come del resto quelli “disegnati” dalle natura protagonisti nel weekend successivo, il 16 giugno a Villa di Serio con i partecipanti guidati nella ricerca di erbe, fiori, frutti commestibili e medicinali che arricchiscono la bassa ValSeriana. Salumi locali e formaggi tipici saranno la ciliegina sulla torta che concluderà tutte e tre le visite. Gli ultimi tre appuntamenti della rassegna accompagnano i visitatori invece a Parre, Clusone e Cene con eventi in cui gusto, musica e cultura si fondono insieme per regalare emozioni uniche. Sabato 22 giugno a Parre Sapori d’Arte sarà l'occasione per compiere un vero e proprio salto nel tempo alla scoperta dell’antica Parra, con un picnic “vista tramonto” al Parco archeologico dove sono stati portati alla luce i resti di case abitate per più di mille anni. Il penultimo appuntamento, in programma il 30 giugno, guiderà invece alla scoperta della Clusone risorgimentale e delle bellezze conservate nello storico Palazzo Marinoni Barca, con un ricco menù di prodotti tipici che hanno caratterizzato i soggiorni di Giuseppe Verdi nella cittadina baradella. La rassegna si concluderà infine il 6 luglio a Cene con un evento in cui arte pittorica e musicale si incontreranno in un intenso itinerario che permetterà di conoscere luoghi di grande fascino e assistere a un emozionante concerto con musiche classiche e rivisitazioni attuali, il tutto preceduto da un ricco menù tipico in agriturismo. Il calendario con i dettagli dei singoli appuntamenti e con i menù delle degustazioni è consultabile a questo link: https://www.valseriana.eu/eventi/sapori-darte-in-valseriana/ Per tutte le visite guidate è richiesta la prenotazione inviando una e mail a infopoint@valseriana.eu oppure telefonando allo 035.704063 entro le 17 del giovedì precedente per gli eventi che si svolgono di sabato, ed entro le 17 del venerdì precedente per gli eventi in programma di domenica.

Nessun commento ancora

Lascia un commento