Vanity Glam, la bellezza
e la salute di viso e corpo
a prezzo scontato
Clicca qui per scoprire come acquistare on line le creme, gli oli, i gel e i fanghi con uno sconto riservato esclusivamente ai lettori de Ilmadeinbergamo.it

Mare di Maggio, l’arte d’arredare affiora dalle acque

I colori del mare d'inverno sono solo il bianco e il nero di un film visto alla Tv, come canta Enrico Ruggeri?  Di certo quelli del mare di Maggio sono molti di più, come sanno esserlo quelli degli oggetti che si possono trovare camminando, fuori stagione, lontano dalle calche estive, passeggiando lungo le spiagge.  Oggetti come pezzi di ferro o di legno,  ma soprattutto vecchie piastrelle riportate a riva dal mare dopo decenni di accurata levigazione, che Michela Maggio artista milanese bergamasca d'adozione, utilizza per realizzare oggetti d'arredo che sappiano esprimere l'emozione che solo il mare sa dare.  Oggetti d'arredo "firmati" MarediMaggio, appunto, che hanno sempre come comun denominatore quelle piastrelle che l'artista chiama flotté, ovvero spiaggiate. Gettate in acqua durante la costruzione i palazzi e case liguri degli anni Cinquanta e riportate a riva decenni più tardi come se fossero richiamate, mosse da quell'inspiegabile filo conduttore che trasforma spesso la casualità in opere d'arte. "Non c'è nemmeno bisogno di cercarle. Basta passeggiare sulla sabbia per trovarle e raccoglierle",  racconta  Michela Maggio. "E spesso sono bellissim­e, dai  colori incredibili, caldi e inte­nsi. Sono state consu­mate, scolpite dalla ­forza delle onde, lev­igate dal vento, da i­nverni ed estati, vec­chissime e indistrutt­ibili. Sono fr­ammenti del passato, ­ma anche un ricordo, una stori­a". Un po' come delle bottiglie che trasportano un messaggio, quelle piastrelline, ed è quel messaggio che Michela vuole raccontare facendole diventare le pietre miliari delle sue creazioni artistiche. Tavolini, soprattutto, modellati con vecchio ferro colorato dalla ruggin­e che sa di nostal­gia, ma anche utilizzando  c­emento, materiale pov­ero ma versatile, che­ sapientemente lavor­ato e modellato da pochi ma selezionatissimi artigiani bergamaschi rega­la colori e sfumature­ impensabili­. Oggetti d'arredo che Michela Maggio ha cominciato a realizzare solo recentissimamente e che hanno subito colpito nel segno se è vero che il titolare di un negozio d'arredo della città ha immediatamente esposto una sua opera.... Info: maggiomichela@libero.it Instagram e Facebook: MarediMaggio

2 Risposta

  1. Ornella

    Nelle creazioni di Michela si vede il colore della vita che è stata ma che ritorna…

    • Michela

      Che bella riflessione Ornella! Il colore della vita che ritorna arricchito di nuove esperienze e nuovi colori per raccontare le sue storie a chi, come te, ha cuore e anima per ascoltarle. Grazie

Lascia un commento