Vanity Glam, la bellezza
e la salute di viso e corpo
a prezzo scontato
Clicca qui per scoprire come acquistare on line le creme, gli oli, i gel e i fanghi con uno sconto riservato esclusivamente ai lettori de Ilmadeinbergamo.it

Zauli, i commercialisti aiutano le giovani imprese

I commercialisti hanno fama d'essere persone fredde, abituate a parlare il linguaggio dei freddi numeri dei bilanci. Professionisti che, di norma, sul lavoro concedono pochissimo spazio alle emozioni e ancor meno alla fantasia e alla creatività. Forse è anche per questo che Maurizio Ponzi, regista cinematografico, ha deciso d'intitolare, anni fa, un suo film (con Enrico Montesano, Renato Pozzetto, Sabrina Ferilli e Milena Vukotic) "Anche i commercialisti hanno un'anima".

Il segreto? Abbinare ai freddi numeri una caldissima creatività

Ma se per scoprire di possedere un'anima i protagonisti del film hanno dovuto intraprendere un lunghissimo viaggio in India, per scoprire che esistono anche commercialisti capaci di abbinare, alla fredda analisi dei numeri, anche creatività e fantasia, basta raggiungere Longuelo, dove ha sede lo Studio commerciale Zauli, guidato da Flavio Zauli e dai suoi due associati,  Luigi Crescimone e Alen Prestini. Dotati, come Flavio Zauli,  oltre che di grande capacità professionale, anche di quella creatività che spesso non  viene  accreditata a moltissimi loro colleghi.

Iuvenilia, per 12 mesi i clienti più giovani pagano solo le spese vive

Una creatività che spesso spinge i tre professionisti (e i loro numerosi collaboratori) a ideare e realizzare nuovi progetti. Come quello ribattezzato Iuvenilia, creato dal pool di professionisti per venire incontro, in un momento di crisi economica particolarmente profonda, alle esigenze di molti neo imprenditori. O meglio di neoimprenditori particolarmente giovani  ai quali  i professionisti dello studio Zauli hanno deciso di "regalare" per il primo anno d'attività della nuova impresa, l'assistenza e la consulenza che sono completamente gratuite.

Un modo concreto per aiutare nuove iniziative a combattere la crisi

Un modo concreto per aiutare giovani imprese a nascere in un momento in cui la crisi ne sta invece uccidendo troppe. Unico requisito richiesto, l'età del neoimprenditore o della neoimprenditrice. Il progetto Iuvenilia è infatti riservato a giovani imprenditori, al massimo trentenni, che vogliono iniziare un'attività anche senza disporre di particolari risorse economiche. E quando il denaro scarseggia, poter contare sulla cancellazione di una spesa è già un ottimo passa avanti. Ai clienti viene richiesto solo il pagamento delle spese vive di attivazione, come per esempio il deposito atti, mentre per  tutto il resto l'ufficio li affiancherà a tariffa zero.

Grazie al sogno di una ragazza di aprire una libreria per bambini

Un contributo per combattere la crisi economica e dare un'opportunità, soprattutto ai più giovani, come ama ripetere Flavio Zauli, al quale l'idea è venuta in mente a fine 2010 quando una giovanissima conoscente ha manifestato l'idea di aprire una libreria per bambini. Il passaparola ha fatto il resto e nel giro di poche settimane sono diventati clienti dello studio e, soprattutto, hanno coronato il loro sogno di diventare imprenditori, una ragazza con una piccola esperienza nella  regia di spettacoli teatrali che voleva aprire la propria posizione Iva per gestire una piccolissima società; un ingegnere specializzato in assistenza sui siti web; alcuni aspiranti commercianti, ristoratori, artigiani... Tutti giovani con ottime idee, grande voglia di lavorare, ma qualche difficoltà economica a partire e bisognosi di una "spinta iniziale".

Per lo studio è un costo e allo stesso tempo un investimento

Un'idea, quella di Flavio Zauli, immediatamente condivisa, con entusiasmo, da Luigi Crescimone e Alen Prestini che ai nuovi clienti, in qualche caso stupefatti, hanno  rivolto lo stesso identico invito: "Per i primi 12 mesi nessuna spesa per consulenza e assistenza, salderete solo i costi vivi. Trascorso un anno, se l'attività avrà preso piede come le auguriamo, saremo felici di poter continuare ad averla come cliente". Questa volta, ovviamente, con tariffe normali. Così come normale è l'obiettivo che i professionisti dello Studio Zauli si sono prefissati, quello di incrementare, anche grazie alla nuova iniziativa riservata ai giovani imprenditori (considerato un "contributo" all'avviamento all'impresa che rappresenta per lo studio un costo significativo da sostenere ma che viene considerato allo stesso tempo un investimento), l'attività dello studio che si rivolge principalmente a piccole e medie imprese fornendo l'intero panorama di attività normalmente svolte dai migliori studi: dalla dichiarazione dei redditi a tutti gli adempimenti camerali, fiscali, amministrativi a cui deve sottostare un'impresa o un professionista.

È possibile avere commercialista e avvocato in un colpo solo

O meglio, l'intero panorama arricchito da altre iniziative. Come la possibilità, anche per la piccola media impresa, di poter usufruire di un "pacchetto fiscale legale" solitamente riservato a imprese di dimensioni maggiori. Un'iniziativa che consente al cliente dello studio di poter abbinare alla consulenza amministrativa anche quella giuridica, fornita dall'avvocato Ariele Zauli, fratello di Flavio, fondamentale per la redazione di contratti particolari che vengono così visti sia con l'occhio del commercialista, attento all'aspetto più fiscale, sia del legale, con una visione giuridica. Una doppia consulenza che si è rivelata efficace in diversi casi, come per esempio quelli relativi al recupero crediti, un problema ingigantito dalla crisi economica. E il tutto con costi calmierati, visto che la pratica è già interna allo studio.

C'è anche il controllo degli adempimenti sulla sicurezza sul lavoro

Ma i clienti dello Studio Zauli possono disporre ancora di altri preziosissimi servizi. Come per esempio una consulenza per comprendere meglio (e dunque affrontare nel migliore dei modi) il mercato. Oppure la possibilità di poter contare su un  ingegnere interno, Ivan Barcella, specializzato  nel  controllo degli adempimenti sulla sicurezza sul lavoro.

In banca sempre meglio andarci col commercialista

O, ancora, l'opportunità di essere aiutati a capire quali sono i piccoli grandi consigli per dialogare con gli istituti di credito, presentando una richiesta bancaria sostenibile, costruita con l'aiuto dei consulenti e supportata dalla documentazione necessaria e da una vision aziendale, elementi spesso   indispensabili per far sì che la pratica possa andare a buon fine. Cosa puntualmente avvenuta, con diversi istituti di credito i cui responsabili hanno dimostrato di apprezzare  il fatto che "dietro" all'imprenditore presentatosi a chiedere un finanziamento ci fosse uno studio commerciale che certificava la qualità del progetto e la validità dell'imprenditore.

Finanziamenti agevolati, a fondo perduto. Così si possono ottenere

E, ancora, proprio grazie alla puntuale e professionale consulenza ricevuta dai commercialisti dello studio di Longuelo, diversi clienti  hanno visto andare a buon fine
le loro pratiche di richieste di finanziamenti agevolati.  Bandi  regionali finalizzati al miglioramento produttivo, alla sostituzione di macchinari, ma anche per l'acquisto di un nuovo capannone che al titolare di una piccola azienda meccanica hanno consentito di ottenere finanziamenti a tasso zero mentre a un imprenditore nel settore chimico hanno permesso addirittura di poter accedere a finanziamenti a fondo perduto per la messa in sicurezza dell'azienda.

La regola principale? Parlar chiaro e farsi sempre capire dal cliente

"Soluzioni particolarmente interessanti anche se nessuno dà certezze, nessuno può assicurare di raggiungere sempre il traguardo", amano sottolineare i commercialisti ai loro clienti, in un dialogo improntato alla massima trasparenza e che spesso rompe le regole, rigidissime, di un rapporto professionista - cliente, dove quest'ultimo, a digiuno di conoscenze tecniche, viene inondato da un fiume di concetti incomprensibili. Aiutare il cliente a capire cosa sta avvenendo, usare con lui il linguaggio più comprensibile, è un altra delle regole di questo studio, dove il mestiere di commercialista  è visto come una missione, per portare a termine la quale occorre  possedere anche una capacità psicologica, adeguare il proprio linguaggio ai diversi interlocutori, rendere accessibili  tutti i concetti tecnici e i continui aggiornamenti...

Chi l'ha detto che deve essere per forza antipatico?

Uno studio dove dove la professionalità assoluta non vuol dir obbligatoriamente rigidità assoluta. E per comprenderlo basta fare una breve chiacchierata con Flavio Zauli. Una chiacchierata al termine della quale sarà piacevole scoprire che un commercialista creativo è come una mosca bianca. Raro, ma esiste.... E che per quanto sia difficile dover fare da anello di congiunzione fra il ministro delle finanze e l'uomo della strada, lo si può fare anche col sorriso sulle labbra e non quell' espressione accigliata tipica di molti commercialisti che ha dato vita a battute tipo "Se vostra suocera e un commercialista stessero affogando e voi aveste la possibilità di salvare solo uno di loro, andate al ristorante o al cinema?” Le sedi di Zauli & Associati Studio Commerciale e Legale sono a Bergamo in via Via Bellini, 49 (Tel. 035.261188 E-mail: info@studiozauli.it) e in via Bianzanella, 11 (Tel. 035.346900) e a Milano in  via Macchi, 32 (Tel.02.66989208 E-mail: infomilano@studiozauli.it).

1 Risposta

  1. Marco

    Buonasera, chiedo a Lei gentilmente se può chiarirmi le idee. Sono un lavoratore autonomo. Ho ricevuto oggi 01/07/2016 una lettera da parte dell’INPS per l’anno 2010. Dove si richiede un importo di 8000 euro + 6000 euro di sanzioni. Per vari problemi, (riduzione lavoro per malattia e decesso familiare) dopo il 2010 non sono riuscito a pagare. Ho visto alcuni articoli sulla prescrizione di 5 anni. C’è qualcosa che posso fare per annullare o diminuire almeno le sanzioni. La ringrazio anticipatamente per un’eventuale risposta.

Lascia un commento