Meetmypet, l’App che fa accoppiare i cani

Portare il cane a spasso nel quartiere, magari al parco a sgranchirsi le zampe: uno dei trucchi più vecchi del mondo per rompere il ghiaccio con un’affasciante padrona o padrone, per fare sembrare casuale un incontro sognato da tempo, reso possibile proprio dal fatto che i rispettivi amici a quattro zampe hanno stretto amicizia.  Un’abitudine che nell’era della tecnologia – con i siti online capaci di far incontrare ogni anno milioni di coppie con un semplice click – è andata scomparendo, finendo ormai nel dimenticatoio. Ma non per Tina Alogna, imprenditrice bergamasca da sempre innamorata dei cani che, proprio partendo da quel “trucco”, riadattandolo e addirittura stravolgendolo (utilizzando proprio la tecnologia), ha deciso di far tornare di moda le passeggiate al parco con il cane. E non per far conoscere i padroni, ma i loro amici a quattro zampe, nel tentativo di far scoccare la scintilla, con l’augurio che, da quell’incontro, possa nascere una bellissima cucciolata di razza purissima. Si chiama MeetMyPet, ovvero incontra il mio animale domestico, il progetto che ha trasformato in realtà un sogno nato quasi per caso. O meglio, per necessità. “Perché, nonostante io abbia percorso autentiche maratone a piedi con al guinzaglio don Lapo, il mio bulldog francese di due anni, non sono mai riuscita a fargli conoscere una sua simile”, racconta ridendo Tina Alogna “e perché non è certo andata meglio rivolgendomi a veterinari o allevatori. Perché c’è stato chi mi ha gentilmente avvisato che c’era una lista d’attesa di due anni e chi mi ha risposto di non essere interessato per ragioni di linee di sangue”. E così, fra una passeggiata a vuoto e l’altra, con il padrone virtualmente “al guinzaglio del cane”, desiderosa di regalare a don Lapo una compagna (e, a sé stessa, degli eredi canini), la giovane imprenditrice ha iniziato a lavorare al progetto: un’applicazione capace di far nascere una storia d’amore fra i vari lui e lei a quattro zampe, presentando ai proprietari desiderosi di avere dei cuccioli il potenziale partner più vicino.  Fornendo ogni informazione – a partire dalla razza del cane, proseguendo con l’età, il colore, la taglia, ed eventuali titoli –  e l'opportunità d'inserire i propri annunci sull’applicazione, con tanto di foto del cane. “Con in più l’invito ai proprietari di cani di tutta Italia a scriverci per segnalarci aree verdi adatte agli incontri, perché l’obiettivo è quello di creare una grande community composta da proprietari di cani coprendo inizialmente la Lombardia ma a breve l’intero Stivale”, commenta Tina Alogna che cerca anche “soci investitori pronti a salire a bordo del progetto, attraverso una campagna di crowdfunding avviato con StarsUp”. MeetMyPet è una nuova app per APPuntamenti a quattro zampe, che ha già suscitato un grande interesse (e non solo) fra i proprietari di cani, ma anche fra i professionisti del settore, come gli allevatori e i veterinari, sempre alla ricerca di esemplari con i quali far accoppiare i cani dei propri clienti. “Dicono che un cane faccia bene al cuore dei proprietari, ed è una verità doppia”, conclude Tina Alogna, “perché non solo cura il muscolo cardiaco, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari grazie alle lunghe passeggiate insieme, ma anche perché fa bene al cuore in senso affettivo, attraverso le emozioni che ogni giorno un amico a quattro zampe sa regalare. Io ho semplicemente deciso di restituire una parte di tutto quanto i nostri cani sanno darci incondizionatamente, senza chiedere nulla in cambio, offrendo la possibilità di far battere forte il loro cuore di cani. Regalando a più femmine l’esperienza della maternità, importantissima, di allattare i cuccioli che, una volta svezzati, potranno far battere il cuore dei proprietari. Info: www.meetmypet.it

Nessun commento ancora

Lascia un commento