Sognavo di tradurre. Realizzarlo è stato un sogno

Buongiorno, mi presento.... Ovvero la possibilità per tutti (professionisti e commercianti, artigiani e titolari d'imprese), con un'attenzione particolare ai più giovani  in cerca di "un aiuto", per farsi conoscere sul mercato e trovare nuove opportunità di lavoro. Raccontandosi, appunto, spiegando chi siamo, cosa facciamo. È la nuova iniziativa lanciata da Il Madeinbergamo.it e subito raccolta da una giovane (ma già conosciuta) traduttrice. Michela Solange Baiguini. Ecco la sua presentazione.

"Quando da piccola mi chiedevano cosa volessi fare da grande rispondevo: “la pasticcera o tradurre libri e canzoni”. Ora ho quasi 35 anni e i dolci li faccio, ma per passione. Tradurre canzoni è un mondo a sé e in genere sono i parolieri a occuparsene, non i traduttori, ma allora non lo sapevo. Alla fine prevalse il fascino per le lingue straniere e, dopo il liceo linguistico, siccome la facoltà di lingue “la fanno tutti” decisi di provare il test alla rinomata Sslmit  di Trieste, senza nemmeno un piano B definito. Fortunatamente lo passai! Da allora la mia curiosità per settori anche molto diversi tra loro mi ha portato a specializzarmi in diversi ambiti, seguire i corsi di formazione più disparati e a tradurre di tutto, dal tecnico al legale, dal turistico al marketing. Tradurre la pubblicità è una soddisfazione incredibile. Spesso si tratta di poche righe che richiedono ore di lavoro, creatività e fantasia per rendere lo stesso messaggio e la stessa poetica magari abbinandoli alle immagini… ma quando vedi realizzato lo spot, lo striscione o il flyer che hai contribuito a creare è sempre un’iniezione di felicità. Ero felice di fare un lavoro che amavo ma sentivo che mancava qualcosa al mio “curriculum”. Il mio sogno di tradurre libri non si era ancora avverato. Avevo fatto un test ed ero stata selezionata da una grossa casa editrice per un progetto che poi non si era concretizzato, ero arrivata seconda a un concorso per aspiranti traduttori editoriali a cui avevo partecipato un po’ per gioco, piccole soddisfazioni ma nessuna opportunità concreta, quindi avevo ormai deciso di richiudere il sogno in quel cassetto quando… Quando, anche stavolta un po’ per caso, ricevo un messaggio su Facebook della responsabile di un marchio editoriale (Trigono Edizioni) che, dopo aver letto una mia presentazione su una pagina che seguiamo entrambe, mi propone di tradurre un libro… E che libro! Si trattava infatti di Unscripted, il secondo libro di MJ De Marco, imprenditore multimilionario americano e fondatore di una community a livello mondiale dedicata all’imprenditoria. Il suo primo libro era stato un best seller internazionale! Oltre 600 pagine, in un periodo molto particolare della mia vita (ero incinta di 7 mesi!) da tradurre in circa 4 mesi, per consentire alla casa editrice di pubblicare il libro entro fine 2019. Una responsabilità niente male… Tuttavia non ci pensai molto: lessi qualche informazione in più sull’autore, diedi un’occhiata veloce al nuovo libro e iniziai a leggere parallelamente la versione inglese e italiana del primo, per entrare meglio nel mood e capire sia il tono dell’autore sia cosa si aspettavano i lettori da me. Me ne innamorai subito e decisi di accettare, quella era senza dubbio la mia grande occasione! Seguirono 4 mesi intensi, sotto tutti i punti di vista, ma quando mi trovai finalmente tra le mani il libro tradotto, con il mio nome stampato a fianco alla parola “Traduzione:” capii che avevo fatto la scelta giusta. Fu un’emozione immensa e non smetterò mai di ringraziare chi mi ha dato questa opportunità meravigliosa e chi mi ha sopportato e supportato in quel periodo! Per chi volesse contattarmi: Traduzioni Baiguini, via Caporali, 22 Gandosso, Tel. 338.4089204, Linkedin: www.linkedin.com/in/michela-solange-baiguini

Michela Solange Baiguini

 

(chiunque potrà presentarsi inviando un testo e una foto a baskerville@baskervillesrl.it)

1 Risposta

  1. Sono fiera di te, un abbraccio la tua mamma.

Lascia un commento